Pensa al futuro, Bosch. E lo fa laddove il futuro ha sempre avuto inizio: la Silicon Valley. Qui, per la precisione a Sunnyvale, il colosso tedesco ha deciso di aprire un nuovo centro di tecnologia e ricerca. Troppo “piccolo”, evidentemente, quello che già possedeva da circa vent’anni a Palo Alto, a circa 15 km dalla nuova sede, decisamente spaziosa (il 40% in più) e in grado di offrire condizioni di lavoro migliori ai 200 collaboratori (ma la capienza arriva fino a 300) che ospiterà. E che avranno come obiettivo principale la ricerca ingegneristica su sensori e guida autonoma, così come su quel futuro non certo prossimo che si chiama intelligenza artificiale. La nuova struttura si estende su una superficie di 10 mila metri quadrati, e per realizzarla Bosch ha investito 36 milioni di euro.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Smart EQ Fortwo e-cup, parte a giugno il primo trofeo monomarca per auto elettriche – FOTO

next
Articolo Successivo

Jorge Lorenzo e Seat Leon Cupra, amici per la bici – FOTO

next