E’ stato presentato a Milano, in occasione della Fiera Internazionale dell’Editoria, “Le carte segrete del Post” (Aliberti) tratto dal premio Pulizer “Personal History”. Presenti, l’ad de Il Fatto Quotidiano, Cinzia Monteverdi e i giornalisti Paolo Mieli, Marco Lillo e Andrea Scanzi. “Appena ho letto questo libro ho notato delle similitudini con il Fatto Quotidiano – ha commentato Cinzia Monteverdi – prima di tutto la libertà che questi giornalisti si sono presi, insieme alla responsabilità che ha dovuto affrontare la donna che era a capo dell’azienda. Mi rivedo molto in tante cose”. Il libro narra la vera storia di un grande giornale e di una grande donna: Katherine Graham, editrice del “Washington Post”.
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Fai piano quando torni, il romanzo di Silvia Truzzi: “Un regalo inaspettato. Una storia che ho voluto restituire al mondo”

prev
Articolo Successivo

Egizio, Uffizi e altri: ok gli eventi ma che non valgano più del museo stesso

next