Il cane viene salvato da una pattuglia dei carabinieri e caricato in auto. In macchina scatta la gag e l’animale viene trattato come un soggetto fermato: “Stai tranquillo, tra una settimana sei fuori”. E continua: “Stasera parli con l’avvocato e fai istanza per i domiciliari, al massimo obbligo di firma”, continua il carabiniere, mentre il cane guaisce: “Prima spacci le crocchette e poi ti lamenti?”.