“Questi ultimi giorni sono stati un po’ caotici. Mercoledì mattina abbiamo avuto l’ecografia di routine e il nostro ginecologo ha trovato che Leo non stesse crescendo tanto quanto dovrebbe, forse perché la placenta non sta funzionando al meglio. Sono stata messa a riposo e deve prendere tutto con calma (ho dovuto cancellare gli impegni di lavoro). Devo fare delle visite due volte a settimana per controllare che Leoncino stia bene. Abbiamo già avuto i primi risultati e sono buoni. Adesso si riposa e sta crescendo forte”. Dopo qualche giorno di silenzio, Chiara Ferragni torna su Instagram e racconta i problemi che sta avendo con la gravidanza e la paura di perdere il piccolo Leone.


L’influencer si confida con i suoi fan e li ringrazia per l’affetto: “Grazie per il vostro sostegno e mi scuso se le mie risposte non saranno interessanti come al solito. Mi piacerebbe davvero sentire le vostre storie su gravidanza e parto” scrive in un post, aggiungendo le dita incrociate per il suo Leoncino. Non sembra trattarsi di nulla di grave e sono proprio lei e Fedez a rivelare che questa è la prima volta che Leone (questo il nome scelto da tempo per il bimbo) dà loro qualche problema. Adesso Chiara passerà a riposo totale il resto della gravidanza, per evitare un parto anticipato. Toccante la foto condivisa da Fedez, con Chiara sul lettino durante l’ecografia e la didascalia dice “My Lion“, il mio Leone. E Leone è il piccolo, ma anche la mamma che affronta le difficoltà della gravidanza.

My lion ❤️

Un post condiviso da Fedez (@fedez) in data:

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Emily Ratajkowski si è sposata: nozze segrete con Sebastian Bear-McClard

next
Articolo Successivo

Settimana della Moda Milano 2018, Giorgio Armani contro Gucci: “Teste mozzate in passerella? Siamo al limite”

next