Dopo la notizia dei 130mila euro dati a una pornostar per comprare il suo silenzio, Donald Trump finisce di nuovo sotto attacco, e di nuovo a causa di una pornostar. Secondo quanto scrive il Daily Beast, Jessica Drake avrebbe firmato un accordo che le vieta di raccontare il suo incontro con il presidente Usa, che l’avrebbe baciata contro la sua volontà e le avrebbe offerto 10mila dollari per un appuntamento nell’ottobre 2006, quando il tycoon era già sposato con Melania Trump e aveva da poco avuto il figlio Barron. Insieme alla Drake, prosegue il sito, ci sarebbero state altre due donne.

L’episodio raccontato dal Wall Street Journal secondo cui l’avvocato di Trump, Michael Cohen, avrebbe pagato 130 mila dollari per pagare il silenzio dell’ex pornostar Stephanie Clifford, in arte Stormy Daniels, risale sempre all’ottobre 2006. Il tycoon l’ha incontrata, come la Drake, in un hotel dopo un evento sui campi da golf di una località tra la California e il Nevada. Con la Clifford il tycoon – secondo quanto scrive il Wsj – avrebbe avuto un rapporto sessuale. Un’altra attrice, Alana Evans, ha raccontato inoltre al Daily Beast che Trump e la Clifford la invitarono a partecipare al loro incontro nell’hotel. L’ex stratega della Casa Bianca Steve Bannon nel libro Fire and Fury racconta come i legali di Trump ottennero a suon di dollari il silenzio di almeno cento donne durante la campagna elettorale del 2016.