Nel 1984, in occasione del compleanno, mi fu regalato il bel romanzo di Erika Jong Paracadute & Baci edito da Bompiani. Avevo già letto Paura di volare e i colleghi, memori del mio entusiasmo verso la letteratura erotica, optarono per il sequel.

Ammetto che la memoria alla mia età spesso vacilla, a maggior ragione quando si tratta di trame, nomi dei protagonisti – vale anche per i film – e date. Del libro regalatomi, però mi è rimasta sempre impressa una scena ad alto tasso erotico: è quella in cui la protagonista quasi quarantenne, si lascia travolgere sessualmente da un venticinquenne per la più esaltante “Scopata Senza Cerniera” (citazione dell’autrice).

Ecco uno dei punti salienti:

Bean si tuffò tra le gambe di Isadora con grande esuberanza, le divise, trovò la cordicella bianca che pendeva castamente dalla f***, la prese tra i denti, ed estrasse il Tampax con aria trionfante. (…) Prese in bocca il Tampax, assaporandone il gusto, poi lo buttò per terra e si lanciò, lingua in resta. (…) Isadora cercò di chiudere le gambe per riprendere fiato, ma lui la costrinse ad aprirle, ignorando le sue proteste, e le infilò dentro l’u****** (…). Poi la rigirò con forza, le diede una gran pacca sul sedere, la costrinse a inginocchiarsi e la scopò fino a farle perdere la testa, e intanto le strofinava la clitoride con le dita, e Isadora veniva, veniva, veniva, urlando e coprendo l’u****** di lui, le lenzuola, la trapunta, i cuscini, di macchie scure di sangue mestruale.

Ad alcuni potrebbe sembrare una scena raccapricciante, ma personalmente trovo che fare sesso durante il ciclo sia molto erotizzante. Che poi io le mestruazioni mica le ho più viste, ché sono in menopausa e sto una meraviglia (come scritto in precedenza).

Secondo il sito sudafricano Health24, dove peraltro si può vedere un divertente video di una signora agée che parla del sesso durante il ciclo, alcune donne sentono la vagina maggiormente lubrificata, percepiscono più sensibilità e dichiarano orgasmi più intensi.

E se ben rammento, posso confermare.

L’azienda californiana Flex, con un team prevalentemente femminile, ha lanciato nel 2015 un dispositivo che ricorda un po’ il vecchio diaframma e permette alle donne mestruate di fare l’amore in qualsiasi giorno del mese, senza preoccupazioni, senza perdite imbarazzanti e senza penalizzare il partner.

In precedenza era stato effettuato un sondaggio – pubblicato nell’agosto del 2016 –  su 502 persone e solo il 6,4% dichiara di non avere problemi nell’ “aggrovigliarsi” durante quel periodo. Imbarazzante il fatto che ben il 45% delle donne etero ha riferito di aver avuto almeno un ragazzo che rifiutava rapporti.

Flex pare stia superando il successo delle coppette vaginali essendo monouso, igienico, riduce i crampi, previene gli odori e ha una autonomia di 12 ore che è l’equivalente del cambio di tre assorbenti interni. La confezione è elegante e se si vuole testare il prodotto il costo è di 15 dollari per tre mesi.

E Isadora e Bean?

Si sentiva come Venere con Adone tra le braccia, come Ishtar col suo giovane consorte, come Cleopatra con Marcantonio (…) E così una donna di trentanove anni e un uomo di venticinque potevano trovare un’intesa sessuale perfetta. Era quella la grande verità che gli scrittori francesi sapevano benissimo (…). Colette sapeva tutto questo, quando a cinquantun anni suonati, si era portata a letto il suo Maurice, di trentacinque. Era questo, il segreto delle donne sagge: sapevano perfettamente di possedere una forza vitale che superava nel tempo quella degli uomini.

Beh, fantastico, no?

Anziché guardare YouPorn, suggerisco ogni tanto di leggere un buon libro, non solo per rilassarsi, bensì per trarre ispirazione o attivare la fantasia per vivere anche le mestruazioni in modo giocoso. Provare per credere!

Baci, “senza paracadute”,

Bettina

Potete seguirmi anche sul sito http://www.sensualcoach.it/