Il suo Poveri ma ricchissimi sta sbancando al cinema nonostante lui sia stato travolto dallo scandalo sulle presunte molestie sessuali. E in più Luca Barbareschi si sarebbe offerto per produrre i suoi prossimi film. Fausto Brizzi, regista finito nel vortice delle polemiche dopo le rivelazioni delle Iene, ha scalato il botteghino con la sua commedia interpretata da Christian De Sica, Enrico Brignano, Lucia Ocone, Anna Mazzamauro e Lodovica Comello.

Un film che, secondo i dati riportati da Cinetel, solo il giorno di Natale ha incassato 916 mila 313 euro e oltre 125 mila spettatori. E che ha così superato Star Wars, fermo a 672mila. Un successo inaspettato, visto che il regista è stato escluso dalla presentazione del film e la stessa Warner Bros ha preso le distanze da lui, assicurando che non sarebbe stato associato “ad alcuna attività promozionale”.

Ma in soccorso del regista, secondo quanto scrive Repubblica, c’è l’ex deputato di Alleanza Nazionale Luca Barbareschi che “avrebbe offerto a Brizzi un contratto per tre film con la sua casa di produzione Casanova Multimedia”. Il titolare e produttore del teatro Eliseo di Roma, salvato dal fallimento, però, non smentisce e non conferma. “Non abbiamo ancora firmato nulla”, dice al quotidiano.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Belluscone, gli auguri di Babbo Natale: “A Silvio ma non ai Carabinieri”. La clip di Franco Maresco

prev
Articolo Successivo

I migliori quindici film del 2017 (secondo me)

next