“Una vergogna che va rasa al suolo. Decine di milioni di euro spesi male per quella che doveva essere una situazione provvisoria ed invece è così da anni”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini al termine di un blitz al campo nomadi di Castel Romano, un insediamento dove vivono 1300 persone tra i quali circa 600 bambini. “Scabbia, rogna, epatiteleptospirosi – aggiunge – e 500/600 bambini che dovrebbero essere a scuola e invece vivono in condizioni igieniche allarmanti. L’obiettivo è comune, una ruspa per abbattere quella che è una vergogna. Lo voglio io e lo vogliono loro”