Era la sua ultima corsa della carriera ma lui non se la immaginava così: Usain Bolt durante la finale mondiale della staffetta 4X100 non è riuscito neanche a tagliare il traguardo a causa di un crampo al quadricipite della gamba sinistra. L’uomo più veloce della storia non è riuscito quindi a conquistare il 20° oro della sua carriera. L’oro è stato vinto dai padroni di casa della Gran Bretagna davanti Usa e Giappone.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

L’ex campione della Ferrari gareggia con il figlio. La sua reazione è da brividi

prev
Articolo Successivo

Usain Bolt, finale di carriera da incubo: si infortuna e crolla in pista

next