“La richiesta per automobili elettrificate è in costante aumento e Volvo desidera soddisfare i bisogni attuali e futuri della sua clientela”: lo ha detto in una nota ufficiale Håkan Samuelsson, numero uno della marca svedese. Per questo a partire dal 2019 tutte le auto ideate a Goteborg saranno elettrificate con tecnologia ibrida plug-in o mild-hybrid – entrembe abbinate ai motori a benzina e diesel – o avranno propulsione totalmente elettrica.

“Questo annuncio segna il tramonto delle auto a sola trazione endotermica”, ha dichiarato Samuelsson, ribadendo che Volvo aspira a vendere circa 1 milione di auto elettrificate entro il 2025, anno in cui anche l’impatto ambientale delle fabbriche della marca scandinava sarà minimizzato. Il brand premium di proprietà della multinazionale cinese Geely introdurrà sul mercato 3 EV nel triennio 2019-2021.

Nello stesso periodo Polestar, neonato marchio sportivo recentemente scorporato da Volvo, metterà sul mercato altre 2 elettriche: queste ultime saranno rivolte ad un pubblico amante della sportività e delle alte prestazioni, mentre le Volvo continueranno a rivolgersi ai clienti alla ricerca di comfort ed eleganza.

Polestar sarà un competitor credibile nell’emergente mercato globale delle automobili elettrificate ad alte prestazioni”, aveva recentemente specificato Samuelsson. “Con Polestar, saremo in grado di offrire questo genere di prodotti ai più esigenti e progressisti clienti del mondo in tutti i segmenti di mercato”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tesla Model 3, tra pochi giorni parte la produzione. Prime consegne a fine luglio

next
Articolo Successivo

Francia, stop alla vendita di auto con motori a combustione entro il 2040

next