“Le donne hanno grossi limiti, però a noi uomini spetta il compito di aiutarle. Auguri a tutte le donne”. Soprattutto a tua sorella, caro sedicente Centro Antiviolenza calabrese, che “opera fattivamente contro la violenza di genere su donne e minori” e il cui post stamattina, aprendo Facebook, mi hai fatto strabuzzare gli occhi!

donne-dina

1) Non fidatevi mai di chi vi dice di essere limitate.

2) Non cercate aiuto negli uomini, è sufficiente pretendere rispetto.

3) Non è obbligatorio fare gli auguri l’8 marzo. Se non sapete cosa dire, apprezziamo il silenzio.

4) Suggerirei all’associazione di cambiare know how e lasciare temi così delicati a chi ha la sensibilità di trattarli.

5) Dite all’Onu che da qui al 2030, col piffero che raggiungeremo l’effettiva parità di genere.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Storie della buonanotte per bambine ribelli, il caso editoriale che racconta le donne

prev
Articolo Successivo

Stuprata dal branco, è ancora ‘una puttana’ per il paese. E sui social critiche a Le Iene

next