La nuova interpretazione dello sport utility di dimensioni ridotte (4,15 metri la lunghezza) della casa francese prende forma in anticipo rispetto all’agenda, che ne prevedeva il debutto mondiale al prossimo salone di Ginevra. Ma Citroën, come altre case costruttrici, non ha resistito alla tentazione e ha deciso di svelarne le linee: fluide, di certo moderne, a tratti eccentriche con elementi decisi e inserti colorati richiamati anche all’interno dell’abitacolo. Dove particolare attenzione è stata rivolta a spazio, luminosità (ampie superfici vetrate) e tecnologia: tra le varie dotazioni ci sono infatti l’head-up display a colori, la ricarica wireless per il telefonino, hot spot Wifi, e l’ormai famosa ConnectedCAM Citroën, ovvero la telecamera HD integrata proposta per la prima volta sulla nuova C3. E’ sistemata dietro allo specchietto retrovisore interno, registra quello che il conducente vede all’esterno del veicolo e invia immagini e video sui social network.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Piaggio, la valigia-robot che segue il padrone – FOTO e VIDEO

prev
Articolo Successivo

Mercedes, su Classe A arriva la formula Next – foto

next