La Nuova Zelanda, colpita da una fortissima scossa di terremoto, si trova nella cintura (anello) di fuoco. Si tratta di una vasta porzione di territorio dalla forma di ferro di cavallo lunga 40mila chilometri e situata ai margini dell’oceano Pacifico.

Viene detta “cintura di fuoco” perché è caratterizzata dall’elevata presenza di vulcani ed è ad altissimo rischio sismico. Questa fascia ospita il 75% dei vulcani della Terra e qui avviene il 90% dei terremoti tra cui i 10 terremoti più devastanti della storia del nostro pianeta, tra cui quello del Cile del 1960, quando fu registrato il sisma più potente mai registrato nella storia con una magnitudo 9.5.

Secondo gli scienziati l’oceano Pacifico si sta progressivamente restringendo a causa del movimento delle placche continentali: la placca oceanica sprofonda sotto le placche dei continenti America e Asia e quantità di magma risalgono verso la superficie. Nella cintura di fuoco ci sono anche la Polinesia, le Filippine, l’Indonesia, il Giappone e molte fosse oceaniche.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Super Luna 2016, anche la Nasa attende l’appuntamento: la più luminosa degli ultimi 68 anni

next
Articolo Successivo

Superluna 2016, sorge negli Stati Uniti. Ecco lo spettacolo che vedremo tra qualche ora

next