La politica di Bettino Craxi, le scelte di Marilyn Monroe, il feldmaresciallo Josef Radetzky e le posizioni di Oriana Fallaci. Quattro personaggi della storia passata e recente salgono sul banco degli imputati. Difesi, accusati e discussi da avvocati e magistrati che metteranno in scena, al Teatro Carcano di Milano, un ciclo di processi dove il giudice ultimo sarà il pubblico. “Quello a Craxi non sarà un processo alla persona ma alla sua politica, precisa Elisa Greco, curatrice del format ‘La Storia a Processo‘, presentato a Milano con una conferenza ospitata a Palazzo di Giustizia. “Alcuni personaggi storici possono apparire ingombranti o troppo vicini – racconta Ciro Cascone, Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati Milano – Ma la storia la possiamo fare quotidianamente, valutando gli eventi e cercando di capire”. In fondo, chiude l’avvocato penalista Umberto Ambrosoli, “qual è la differenza tra l’accusa sostanziale che può essere mossa oggi a Radetzky e quella che può essere fatta contro chi è responsabile della repressione in Siria?”. Giudicare il passato per interpretare il presente, dunque. Il primo appuntamento, ‘La politica di Bettino Craxi: colpevole o innocente’ è per lunedì 24 ottobre alle 20.30, Teatro Carcano

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crozza: “M5S? A Roma cercano assessore al Bilancio. Sono passati da ‘Onestà onestà’ a ”Ndo sta? ‘Ndo sta?’

next
Articolo Successivo

Usa 2016, Trump ospite al “Tonight show” fa la ‘prova del parrucchino’: si fa spettinare da Fellon

next