Insalata di spaghetti al pomodoro,  basilico e oliveInsalata di spaghetti al pomodoro, basilico e olive

Per chi proprio alla pasta non sa rinunciare, ecco l’insalata di spaghetti. Il sugo di pomodoro è crudo e viene reso tiepido solo a contatto con la pasta calda. A guarnire il piatto si sono l’insalatina portulaca e delle “finte-olive”. Una volta messe in bocca, scoppieranno sotto i vostri denti.  

Se volete riproporla a casa fate cuocere gli spaghetti e una volta scolati metteteli nella salsa di pomodoro a crudo. Per sostituire le sfere, utilizzate delle olive.


INDIETRO

Estate 2016 in cucina, il pranzo si fa leggero: le insalate secondo lo chef Berton. Ricette e suggerimenti

AVANTI
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Massimo Bottura, la sua Osteria Francescana è il primo ristorante al mondo: “Mi esplode il cuore, è una cosa meravigliosa”

prev
Articolo Successivo

Al Joia di Pietro Leemann, nel mondo delle uova quadrate

next