E’ stato identificato l’assassino di Christina Grimmie, star di The Voice Usa uccisa a colpi di arma da fuoco dopo un concerto a Orlando, Florida, mentre stava firmando autografi. Si chiamava Kevin James Loibl ed era un 27enne di Pittsburgh, Florida. Si è suicidato dopo avere sparato alla ragazza. Ancora sconosciuto il movente che lo ha spinto a sparare alla cantante uccidendola, al termine del concerto, mentre era impegnata a firmare autografi. A quanto riferiscono le autorità, Loibl si sarebbe tolto la vita dopo che il fratello della cantante, Marcus Grimmie, lo ha affrontato.

L’assassino aveva inoltre con sé due pistole, due caricatori e un grosso coltello da caccia. John Mina, capo della polizia, ha spiegato che gli investigatori stanno cercando di rintracciare qualche informazione su un possibile movente attraverso il telefono cellulare, il computer e altri oggetti di Loibl. Al momento non c’è nessuna prova che l’assassino e la sua vittima si conoscessero. Sempre secondo Mina, “l’uomo sarebbe arrivato a Orlando per uccidere Grimmie e poi tornarsene a casa”.

Intanto il teatro dove si è svolto il concerto è stato chiuso. Non si capisce infatti come un uomo armato come Loibl sia riuscito a entrare, né se siano stati fatti controlli sugli spettatori. La polizia ha riferito che nel locale sono previste le normali misure di sicurezza, ma non ci sono i metal detector e gli spettatori non vengono perquisiti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Christina Grimmie, morta la star di The Voice Usa. Un fan le ha sparato dopo un concerto e poi si è suicidato

next
Articolo Successivo

Strage di Orlando, tweet shock di Taormina: “Attentato perché due gay si baciavano. Fossero stati etero…”

next