Più colpi di pistola l’hanno raggiunta mentre, dopo un concerto a Orlando in Florida, si intratteneva con i fan e firmava gli autografi di rito. E’ morta in ospedale, per le gravi ferite riportate, Christina Grimmie, cantante americana di soli 22 anni famosa per aver partecipato all’edizione del 2014 del talent-show della Nbc The Voice Usa, in cui arrivò terza. A sparare, un uomo ancora senza nome che poi si è suicidato. L’incidente è avvenuto intorno alle 22,45 ora locale, alla presenza di circa 60 persone, nessuna delle quali è stata ferita, secondo Nbc. Alcuni testimoni hanno riferito di aver udito quattro o cinque colpi di pistola alla fine del concerto. Secondo la polizia l’uomo, che aveva con sè due pistole, si sarebbe avvicinato mentre Grimmie e la band pop-punk “Before You Exit” stavano firmando autografi prima di uscire dal Plaza Live Theater. Il fratello di Grimmie ha tentato invano di fermarlo. Ancora non è chiaro se ci sia un movente. La cantante, di origini italiane e rumene, era originaria del New Jersey.

“E’ con il cuore colmo di dolore che confermiamo che Cristina è tornata alla casa del Padre. Chiediamo il rispetto della privacy della sua famiglia e dei suoi amici in questo momento di lutto”, ha detto la sua agente in una nota pubblicata dai media americani. Su Twitter, #RipChristina è rapidamente diventato uno dei trend topic mondiali.

Poche ore prime dell’ultimo concerto, sul social network la cantante aveva pubblicato un breve video con cui invitava i fan ad assistere allo spettacolo al Plaza Live Theater.