Tutti armoniosamente nudi gli uni accanto agli altri a stretto contatto con la natura per liberarsi “dai condizionamenti estetici e culturali imposti dalla società dei consumi” e “riappropriarsi di ritmi di vita più naturali“: questa la filosofia dei partecipanti al Festival naturista in programma dall’8 al 12 giugno a Orbetello (Gr), nel cuore della Maremma. La manifestazione organizzata da “Vita naturista magazine“, giunta alla terza edizione, si terrà quest’anno presso il “Villaggio Golfo degli Etruschi“: cinque giorni di festa in riva al mare tra competizioni sportive, escursioni, attività artistiche e dibattiti. Tutto quanto in veste rigorosamente adamitica.

“Un altro corpo è possibile” – “Il festival – precisa a ilfattoquotidiano.it Carlo Alberto Castellani, direttore di Vita naturista – è al momento l’unica manifestazione a carattere nazionale dedicata al naturismo”. L’evento sarà “come sempre aperto a tutti, grandi e piccoli, single e famiglie”. Lo slogan è “Un altro corpo è possibile”: l’obiettivo è infatti favorire la ricerca di “una dimensione del corpo non solo estetica, ma anche esistenziale, fuori da schemi consumistici più o meno imposti”.

Trekking in nudità ma anche arte e cultura naturista – Il programma (dettagli e costi di partecipazione sul sito www.festivalnaturista.it) prevede danze e canti sotto le stelle, concerti, performance di teatro, gare sportive (nuoto, tennis, pallavolo, atletica), trekking: tutto “rigorosamente in nudità”. Spazio inoltre a body-painting e body-art, naked-yoga e reiki “per ricongiungere corpo e mente”. Associazioni e gruppi nudo-naturisti si confronteranno invece al tavolo degli “Stati generali del naturismo italiano”.

“7 spiagge e 35 strutture: cresce l’interesse per il naturismo”Nel 2014 il festival venne organizzato a Capalbio (Gr) mentre nel 2015 “migrò” a Marina di Camerota (Sa): “L’interesse per la manifestazione sta crescendo. Al momento abbiamo già superato i 250 iscritti: l’anno scorso i partecipanti sono stati meno di 200”. Anche le strutture ad hoc stanno lentamente aumentando: “In tutta Italia ne contiamo al momento 35 tra bed&breakfast, campeggi e case vacanza: quattro di queste sono nate negli ultimi due anni”. Le spiagge ufficialmente dedicate al naturismo? “Dal 2014 a oggi sono passate da 4 a 7 grazie ai nuovi spazi concessi nel Comune di Gela, all’Isola d’Elba nel Comune di Capoliveri e a Fiumicino la spiaggia italiana più estesa è proprio a Gela: è lunga 6 chilometri”. Le altre 4 si trovano invece “a Marina di Camerota, Ostia (Rm), San Vincenzo (Li) e Torino di Sangro (Ch)”.

“Erotismo? Niente trippa per gatti” – Gli organizzatori ricordano che la nudità professata dal naturismo “non ha significato erotico” e dunque “non costituisce profferta sessuale“. Infine mettono in guardia: “Chi è alla ricerca di cose che nulla hanno a che fare con il naturismo e pensano di venire al festival alla ricerca di forti emozioni dovranno togliersi i grilli per la testa e dirigersi altrove: al festival non ci sarà trippa per gatti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Seimila, nudi, radunati a Bogotà: così Spencer Tunick porta il suo messaggio di pace (FOTO E VIDEO)

next
Articolo Successivo

Kimbo Slice, morto lo street fighter campione arti marziali miste: “larger than life”, fuori dal ring era un gigante gentile

next