Ogni giorno in Italia vengono rubate 312 auto, in pratica 13 ogni ora. Sono numeri che allarmano non poco, quelli raccontati in un dossier della Lo Jack Italia, l’azienda che si occupa di individuare e recuperare i beni rubati, tra cui le automobili. Quello che, tuttavia, fa riflettere ancora di più è che meno della metà (45%) dei veicoli sottratti viene poi recuperata grazie al lavoro delle forze dell’ordine. Negli ultimi quindici anni, dunque, sono praticamente scomparsi senza che se ne abbia più traccia o notizia circa 1,2 milioni di veicoli.

Ma quali sono le vittime preferite dei ladri d’auto? L’orientamento predominante è quello verso i veicoli del gruppo FCA, che equivalgono al 45,7% del totale, seguiti da quelli Ford e Volkswagen. Le Fiat Panda, Punto e 500 detengono il triste primato di auto più rubate nel nostro Paese. I nuovi obiettivi, tuttavia, sono le piccole Smart, nonché gli sport utility e le auto di lusso (Land Rover, Mercedes, Bmw).

E poco importa che le auto di nuova generazione siano protette da sistemi elettronici installati direttamente dai costruttori: i ladri “2.0” sono in grado comunque di aggirarli. Basti pensare che a livello europeo quasi un terzo dei furti di vetture non più vecchie di 5 anni avviene proprio disinnescando le protezioni previste dalla casa madre.

Tornando in Italia, queste sono le regioni dove avviene in assoluto il maggior numero di furti: Campania (21%), Lazio (16%), Puglia (15%), Lombardia e Sicilia (entrambe col 13%). Da notare come in sole cinque regioni sia concentrato il 78% del totale annuale. Quanto alle città, poi, al primo posto c’è Napoli con 16.074 episodi seguita da Roma con 14.884, quindi Milano, Catania, Bari e Palermo.

Ecco la top ten dei veicoli più rubati in Italia nel 2015:

Fiat Panda               11.598
Fiat Punto                 8.742
Fiat 500                     6.669
Lancia Ypsilon         4.089
Fiat Uno                    3.476
Ford Fiesta               3.205
Volkswagen Golf     2.919
Smart Fortwo          2.077
Renault Clio             1.755
Opel Corsa               1.448

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Multe con autovelox, impugnabili quelle per eccesso di velocità se taratura non è verificata con periodicità

next
Articolo Successivo

Concorrenza, in arrivo multa record Ue per produttori veicoli pesanti. “Cartello con influenza sui prezzi delle merci”

next