“Il prossimo gol a Firenze dedicalo a me”. E’ la frase pronunciata a Lorenzo Insigne da uno dei due rapinatori che sabato sera hanno sorpreso l’attaccante del Napoli e la moglie rapinandoli. L’episodio è avvenuto intorno a mezzanotte in viale Gramsci, nella zona di Piedigrotta. Insigne, in compagnia della moglie e di alcuni amici, era in auto fermo al semaforo quando si sono affiancati i due rapinatori a bordo di una moto.

Il passeggero armato di pistola ha costretto il giocatore a cedergli un Rolex, due bracciali con diamanti e circa 800 euro in contanti. Scappando ha quindi rivolto a Insigne la richiesta di dedica. Questa mattina la moglie di Insigne ha denunciato l’accaduto ai carabinieri di Frattamaggiore, piccolo centro in provincia di Napoli dove la coppia è domiciliata.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Gianni Infantino è il nuovo presidente della Fifa: battuto il favorito Al Khalifa

prev
Articolo Successivo

Europei Francia 2016, gare a porte chiuse e spostamenti last minute da città a città: ecco il piano sicurezza in caso di minacce

next