Il formaggio crea dipendenza come la droga. A sostenerlo sono alcuni scienziati dell’University of Michigan che hanno pubblicato uno studio sulla rivista US National Library of Medicine.

Secondo gli esperti, la responsabile di questo effetto è la caseina che viene scissa durante la digestione e rilascia una serie di oppiacei, le casomorfine. Dopo l’allarme dell’Organizzazione mondiale della sanità che ha inserito le carni trattate fra i cancerogeni, ecco un altro studio che riguarda l’alimentazione, anche se le due questioni sono molto diverse tra loro. I ricercatori dell’università statunitense hanno scoperto che la caseina agisce sui recettori oppioidi del cervello, rendendo mozzarelle, parmigiani, taleggi tra i cibi più desiderati.

La dipendenza causata dal cibo non può comunque essere comparata a quella delle sostanze tossicodipendenti. Dalla ricerca emerge inoltre che i grassi sono correlati a problemi di dipendenza da cibo. “I grassi sono collegati a dipendenze da cibo per tutti, anche nei casi in cui questo non costituisce una malattia”, ha detto l’autrice dello studio Erica Schulte.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Spazio, asteroide sfiorerà la Terra notte di Halloween. “Nessun pericolo di impatto”

next
Articolo Successivo

Luna di Saturno, Encelado è un fossile del Sistema Solare. “Uno dei corpi celesti più antichi”

next