Dopo lo svantaggio iniziale, ci ha pensato Neymar a rimettere in carreggiata il Barcellona contro il Rayo Vallecano. Il brasiliano, con una prestazione stellare, è stato il protagonista assoluto della vittoria per 5-2 al Camp Nou, e ha stabilito ben 2 record in questa serata. L’attaccante ha messo a segno ben 4 reti (è la quinta volta per lui in carriera), di cui 2 su calcio di rigore da lui stesso provocati, volando in vetta alla classifica dei marcatori del campionato a quota 8, 2 in più di Benzema e Cristiano Ronaldo. Ma ha anche fornito l’assist per il 5° goal di Suarez. Ed è anche suo il controllo di tacco eccezionale, dopo il lungo lancio di un compagno dalla fascia opposta. Con questa sua super prestazione, Neymar è diventato il primo giocatore blaugrana a propiziare 2 rigori in una partita della Liga da almeno il 2005-06. Non solo: la punta ex Santos è anche il primo giocatore brasiliano a segnare 4 goal in una partita della Liga dopo Julio Baptista, che li firmò contro il Racing nel 2004.Per il fuoriclasse brasiliano, che si è voluto portare a casa il pallone della partita firmato da tutti i suoi compagni, una serata che non scorderà facilmente

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

California, nuovo record mondiale di skydiving: catena umana formata da 202 paracadutisti

prev
Articolo Successivo

160 anni di carcere, ecco la follia che gli è valsa la condanna. Se ne vantava, ora piange

next