Mi piace molto
il sabato mattina
andare in giro assieme
passeggiando
e far piccole compere
canticchiando canzoni di Battisti
sbagliando
le parole
con lei che dice
ma no, non fa così!

Ma io continuo
ed al “che ne sai tu
di un campo di grano
poesia dell’amore
di un nano”
lei mi ferma
mi stoppa
con un bacio
lungo
all’angolo
tra via Paolo Sacchi
e corso Vittorio Emanuele II.

E dopo poi
ci salutiamo via veloci
deve andare, dice
dice, mi piaci un sacco proprio
e me ne torno casa
bello leggero, un po’ felice.

Una cosa che mi piace
di lei
– non ve lo nego –
è che dice spesso
le cose
che spero dica
nel momento esatto in cui
sarebbe bello
le dicesse.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

‘Pillole blu’ di Frederik Peeters, a contatto con la Malattia come davanti a un rinoceronte albino

next
Articolo Successivo

‘Il sacrificio di Eva Izsak’, un anno dopo

next