Dalla Lanterna alla Madonnina. Il Suq delle Culture porta nel centro di Milano il concept della kermesse genovese che da 17 anni registra un grande successo di pubblico. L’obiettivo è sempre quello: promuovere l’attivismo dei giovani e dei nuovi italiani attraverso il confronto e la partecipazione come base della convivenza civile. Contro tutti i pregiudizi: razziali e non.

Anche il format è simile a quello della manifestazione di Genova con tanti eventi e altrettanti momenti di confronto: dagli spettacoli, ai dibattiti, fino ai workshop. Ma soprattutto un gran bazar, una mostra-mercato dove acquistare prodotti e assaggiare sapori di tante parti del Mondo.

La direzione artistica è affidata a Modou Gueye presidente di Sunugal e Carla Peirolero, ideatrice e direttrice del Suq Festival di Genova. 

Insieme a loro, saranno tanti altri gli ospiti che animeranno la settimana: Moni Ovadia, Baba Sissoko l’artista maliano maestro indiscusso del Tamani; l’Orchestra di Via Padova con il progetto Allayali, la DJ turco-tedesca Ipek, Manuel Ferreira della Compagnia Alma Rosé, i Tazenda uno dei primi gruppi di rock etnico italiani, la Paranza del geco con i ritmi dell’Afrotaranta.

In chiusura Lella Costa e Don Colmegna della Casa della Carità in una serata dedicata al “prete di strada” Don Andrea Gallo curata insieme a la Comunità di Don Gallo e Il Fatto Quotidiano con la presenza del presidente di Editoriale il Fatto Antonio Padellaro e dell’amministratore delegato Cinzia Monteverdi.

Appuntamento dal 27 settembre al 4 ottobre alla Fabbrica Del Vapore, via Procaccini 4 Milano.

Qui il programma completo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

LA PROFEZIA DEL DON

di Don Gallo e Loris Mazzetti 12€ Acquista
Articolo Precedente

Budapest – A photo

next
Articolo Successivo

Muro e il Fatto Quotidiano: inviateci le foto dei murales che hanno salvato le vostre città dalla bruttezza

next