Ha infranto, come scrive il New York Times, una barriera che durava da 75 anni. Ha il corpo scolpito da anni di allenamenti e un sorriso che incanta l’autrice di quella che è una vera e propria rivoluzione nel mondo della danza classica.

Misty Copeland è stata ufficialmente nominata prima ballerina dell’American Ballet Theater. La notizia è stata per ore l’apertura del sito del prestigioso quotidiano che ha sottolineato come con questa promozione la danzatrice di colore sarà la prima afroamericana a far parte della storica compagnia di danza in veste di étoile.

Copeland, che vanta più di 14 anni di presenze nella compagnia, di cui ottoda solista, è apparsa quest’anno anche sulla cover di Time, ha scritto un libro per bambini, un memoir, e sarà la protagonista di un documentario che verrà presentato quest’anno al Tribeca Film Festival.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Avril Lavigne: “Combatto con la malattia di Lyme, ma mi davano della depressa”

next
Articolo Successivo

Anna Tatangelo, una cicatrice terribile? No, è solo il fisico bionico (troppo?) della cantante

next