Il presidente francese Hollande ha deciso di far sentire la sua voce a sostegno dell’appello lanciato da centinaia di intellettuali francesi, e non solo, contro il processo che vede imputato lo scrittore Erri De Luca, accusato di essere un “cattivo maestro” che con le sue opinioni avrebbe innescato le azioni di sabotaggio contro la contestatissima costruzione della Torino Lione.
A denunciare De Luca è stata la società che ha in appalto i lavori e così i francesi hanno deciso di mobilitarsi e di chiedere ai responsabili di ritirare la denuncia.
Erri de Luca in Tribunale a Torino Portfolio LaPresse
Lo hanno fatto con grande determinazione anche per ricordare che la città che ha ospitato la grande manifestazione contro il terrorismo e per la libertà di espressione, non può tacere di fronte ad un processo che, persino al di là delle intenzioni dei magistrati, rischia di essere un processo all’articolo 21 della Costituzione.
Erri De Luca, da sempre, ha svolto il ruolo di coscienza critica, e non ha mai accettato di piegare il capo alle convenienze e alle opportunità politiche del momento.
Persino chi non la pensa come lui e non condivide tutte le sue opinioni ha il dovere di sottoscrivere gli appelli e di chiedere anche al governo italiano e a Matteo Renzi di condividere le parole di Hollande.
Chi davvero crede nei valori racchiusi nell’articolo 21 della Costituzione non può che contrastare i bavagli sempre, comunque, contro chiunque.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grillo, con un partito invisibile non si va lontano

next
Articolo Successivo

Merkel tra i gerarchi nazisti su Der Spiegel. “Parte dell’Europa ci vede così”

next