Due cittadine del West Virginia sono state evacuate dopo che un treno carico di greggio è deragliato durante una tempesta di neve e ha preso fuoco. A quanto riferiscono i media americani, almeno 14 vagoni sono stati avvolti dalle fiamme e uno è precipitato nel fiume Kanawha. La compagnia ferroviaria Csx ha riferito che una persona è rimasta intossicata, ma al momento non si segnalano altri feriti o vittime. Il treno, con due locomotive, ha 109 vagoni ed era in viaggio dal Nord Dakota a Yorktown, in Virginia. L’incidente è avvenuto poco dopo le 13, ora locale, durante un’abbondante nevicata. Subito dopo è stata ordinata l’evacuazione dei centri abitati di Adena Village e Boomer. Le fiamme, alimentate dal combustibile, si sono levate alte nel cielo e sono ancora fuori controllo. Due impianti idrici sono stati chiusi dopo che il greggio in fiamme è finito nel fiume. Secondo alcuni media, nel deragliamento è stata travolta un’abitazione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Libia, quando la nostra politica estera genera mostri

next
Articolo Successivo

Isis, in Libia arrivano jihadisti dalla Tunisia. Miliziani anche da Siria e Iraq

next