Da poco più di mezz’ora le puntate del Dopofestival non sono più disponibili sul sito della Rai dedicato a Sanremo. Le cercavo per rivedere la scena delle mutande di Magalli (sic!) ma niente da fare. Come si può vedere nello screenshot qui sotto, la “sparizione” risulta anche abbastanza evidente in una pagina web altrimenti stracolma di materiale.

dopofestival

Mentre scrivo, a questo punto incuriosita dal fenomeno di parapsicologia, mi accorgo che a sparire è l’intera sezione denominata #Dopofestival, come si può vedere nel secondo screenshot appena scattato:

dopofestival2ok

Cosa sta succedendo ai piani alti di Viale Mazzini? Un programma che va in onda solo in streaming per scelta, in esclusiva web, viene rimosso dalla rete. Scelta doppiamente incomprensibile se si considera che lo show condotto dalla coppia inedita Sabrina Nobili (ex Iena) e Saverio Raimondo (stand up comedian), sta riscuotendo un grande successo di pubblico e di critica. Non un commento negativo da parte della tanta, troppa politica con un piede nel servizio pubblico che in passato non ha esitato a bocciare sonoramente i predecessori illustri. Il consenso per questo prodotto sembra essere plebiscitario. Definito scoppiettante e psichedelico nei commenti del giorno dopo e applaudito in rete.

Sono in tanti a chiedersi come mai non venga mandato in onda in Tv al posto del consueto Marzullo notturno. La domanda è stata posta proprio oggi durante la conferenza stampa di rito anche dal direttore di Tv Sorrisi e Canzoni Vitali al numero uno della Rai Giancarlo Leone, che ha risposto che si tratta di un esperimento preciso per investire sul web e che non è detto che nell’edizione dell’anno prossimo il Dopofestival non riceva un upgrade. Quindi, viene da pensare, è piaciuto anche a loro.

E allora che fine hanno fatto le puntate che proprio adesso, al massimo della popolarità, tutti stanno cercando sul sito della Rai? Scelta aziendale suicida? Autocensura? Cialtroneria? In tutti i casi, non c’è da stare allegri.

Ore 19:00, il mistero si infittisce. Le puntate ricompaiono sul sito ma nella sezione Video e foto. L’esperimento sul web immaginato dai vertici Rai evidentemente prevede una caccia al tesoro: aspettiamo con ansia di conoscere i risultati.

Aggiornamento del 13 febbraio 2015
Le puntate del #Dopofestival sono tornate al loro posto. Ma il mistero del blackout non è stato chiarito.

dopofestival

@PaolaPorciello

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

FQmagazine, un rotocalco virtuale per raccontare lo spirito del tempo

next
Articolo Successivo

San Valentino 2015, non solo innamorati. C’è anche la festa degli amanti

next