Per il terzo appuntamento sanremese, dopo la serata che ha visto protagonista Charlize Theron, i Big saranno impegnati nelle cover di canzoni italianeBiggio e Mandelli riproporranno con Cochi e Renato ‘E la vita, la vita’, portata al successo nel ’74, sigla di coda di Canzonissima scritta con la collaborazione di Dario Fo, Enzo Jannacci e Paolo Poli. Per Ponzoni e Pozzetto si tratta di un debutto sul palco dell’Ariston visto che nel 2007 avevano tentato di partecipare alla gara con la canzone ‘Finché c’è la salute’ ma non erano stati ammessi.

Annalisa si esibirà con ‘Ti sento’ dei Matia Bazar, grande successo internazionale con versioni in spagnolo e inglese rimasta nella classifica dei singoli più venduti in Italia tra la fine del 1985 e del 1986, raggiungendo la prima posizione della hit parade settimanale e risultando fra i primi 30 del 1986. Bianca Atzei canterà ‘Ciao amore ciao’, la canzone che Luigi Tenco portò al Festival di Sanremo del 1967 – anno del suo suicidio – e che venne esclusa dalla finale. Malika Ayane si esibirà con ‘Vivere’ di Vasco Rossi, mentre Alex Britti canterà ‘Io mi fermo qui’ dei Dik Dik e Donatello.

Chiara porterà sul palco ‘Il volto della vita’ di Caterina Caselli, mentre Dear Jack ‘Io che amo solo te’, canzone tra le più note di Sergio Endrigo. Grazia di Michele e Platinette ricorderanno Giuni Russo – scomparsa il 14 settembre del 2004 – cantando ‘Alghero’, a 30 anni dalla sua composizione. Lara Fabian si esibirà con ‘Sto male’ di Ornella Vanoni, mentre il vincitore di X Factor 2015 Lorenzo Fragola porterà sul palco dell’Ariston ‘Una città per cantare’ di Ron. Irene Grandi canterà ‘Se perdo te’ di Patty Pravo mentre Gianluca Grignani ‘Vedrai vedrai’ di Luigi Tenco.

Il Volo si esibiranno con ‘Ancora’ di Eduardo De Crescenzo, canzone presentata alla 31esima edizione del Festival di Sanremo dove fu finalista e si aggiudicò il premio assegnato da una ‘supergiuria’ per la migliore interpretazione. ‘Sarà per te’ di Francesco Nuti, presentata al Festival nel 1988 e in seguito incisa anche da Mina, è il brano scelto da Marco Masini mentre Moreno canterà ‘Una carezza in un pugno’ di Adriano Celentano. Nek ha scelto ‘Se telefonando’ di Mina e Nesli ‘Mare mare’ di Luca Carboni. Raf canterà ‘Rose rosse’ di Massimo Ranieri, che duetterà sul palco dell’Ariston con Gianna Nannini durante la serata finale, scelto anche da Nina Zilli che si esibirà con ‘Se bruciasse la città’. ‘Dio, come ti amo’, brano vincitore di Sanremo 1966 eseguito da Domenico Modugno e Gigliola Cinquetti, sarà portato sul palco da Anna Tatangelo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sanremo 2015, se trash deve essere che sia di qualità. Modello Eurovision

prev
Articolo Successivo

Sanremo 2015, seconda serata. Le pagelle di Monina, Naso e Truzzi. “Il Volo” da zero a 10

next