“Ciao, sono John Cantlie e siamo a Kobane, nel cuore della zona di sicurezza del Pkk, ora controllata interamente dallo Stato islamico“. Esordisce così il prigioniero britannico Cantlie, come se stesse facendo un collegamento, nel nuovo video diffuso dall’Isis. Il filmato di 5 minuti e 32 secondi, intitolato ‘Dentro Ayn all’Islam‘, si apre con una ampia panoramica di Kobane dall’alto filmata “da un drone dello Stato Islamico” e poi prosegue con l’ostaggio che, vestito di nero, dice di essere nella città controllata completamente dai soldati dello Stato Islamico. “Da un mese – spiega Cantlie che nel video compare con i capelli piu lunghi e la barba più rada – i soldati dell’Isis stanno assediando la città curda e, nonostante i raid americani che finora sono costati mezzo miliardo di dollari, i mujaheddin si sono spinti avanti fino a controllare le zone a est e a sud”. Secondo alcuni osservatori, questo video potrebbe essere la dimostrazione che Cantlie, come John Foley (il giornalista americano decapitato dall’Is), si sarebbe convertito all’Islam

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elezioni Tunisia, risultati. Vince il partito laico. Gli islamisti ammettono la sconfitta

prev
Articolo Successivo

Francia, il ministro della cultura: “Non leggo libri da 2 anni”. Bufera su Pellerin

next