Passa attraverso tagli massicci il salvataggio di Air Berlin da parte di Etihad, la compagnia emiratina che sta attendendo il via libera Ue per convolare a nozze con Alitalia. Nel corso del 2015 la seconda compagnia aerea tedesca il cui 30% è posseduto appunto da Etihad Airways, licenzierà 200 dipendenti. Negli ultimi mesi erano già stati tagliati 900 posti di lavoro. La compagnia ha spiegato che i risparmi non sono stati sufficienti a riportare i bilanci della compagnia aerea nuovamente in nero. Il totale dei licenziamenti è così destinato a salire oltre le mille unità.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Borsa, Mps e Carige crollano a Piazza Affari dopo bocciatura della Bce

next
Articolo Successivo

FonSai, pm di Torino chiede 2 anni e 8 mesi per gli ex sindaci

next