teatro-eliseoSono all’estero da quasi due settimane e,come sempre,mi viene da osservare il nostro paese da lontano,vedendone chiaramente e sempre più tristemente i limiti.

Leggo oggi dell’imminente sfratto per il Teatro Eliseo di Roma ed i suoi dipendenti. L’Eliseo è un teatro fondamentale per la vita culturale della capitale, sul suo palcoscenico si sono, nei decenni, esibiti i più grandi attori della storia del nostro teatro, Eduardo tra questi.

La chiusura di una struttura così importante, equivale alla scomparsa di una fetta di libertà per i cittadini, e tutto questo nella quasi totale disattenzione da parte di una classe politica che veramente dimostra, per l’ennesima volta, di non aver capito quanto il teatro, la drammaturgia, i suoi spazi, siano centrali e fondamentali in un paese civile. Ai circa 1000 lavoratori coinvolti nell’indotto del teatro Eliseo, a coloro che sino ad oggi lo hanno fatto vivere, ai circa 200.000 spettatori che ogni anno lo frequentano, alle compagnie italiane ed internazionali che ne hanno calcato il palcoscenico, va il mio abbraccio e il mio fraterno sostegno!

Quando un teatro chiude, facciamo un passo indietro nell’evoluzione umana.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Oltre 600 artisti over 50 invadono il Lago Maggiore. “La creatività non ha età”

prev
Articolo Successivo

Premio Strega 2014, il vincitore è Piccolo con “Il desiderio di essere come tutti”

next