Si è conclusa nella notte una complessa indagine dei carabinieri del Comando provinciale di Milano per contrastare il mercato delle nuove droghe. L’operazione ha portato a una trentina di arresti in varie province. Dalle ricerche è emersa la varietà dei consumatori di questi miscugli di molecole sintetiche: si tratta di chimici, operatori sanitari, professionisti, impiegati, insegnanti di sostegno e studenti. Il consumo di queste nuove droghe ha anche provocato la morte di una persona. 

Un nuovo mercato delle droghe sintetiche; è questo il filone seguito dalle indagini dei carabinieri che, dallo scorso ottobre a oggi, hanno permesso di ricostruire “le modalità di acquisto, l’importazione e la distribuzione al dettaglio delle pericolose sostanze”. Per le 12 è prevista la conferenza stampa dei carabinieri, in cui verranno forniti ulteriori dettagli sull’indagine.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Immigrazione, ancora sbarchi in Sicilia: a Pozzallo nave con tre morti a bordo

next
Articolo Successivo

Baby squillo, chiesti 16 anni e mezzo per Ieni, 6 per la madre di una delle minori

next