Summit a Milano dei vertici di Expo, assieme ai rappresentanti nazionali e regionali per arginare le notizie che arrivano dalla magistratura milanese. Mentre proseguono gli interrogatori sugli appalti per consulenze legali e tecniche che il direttore generale di Infrastrutture Lombarde Antonio Rognoni avrebbe pilotato, resta aperto il fronte dei controlli antimafia. Per i padiglioni stranieri all’interno del sito Expo l’adesione ai controlli sarà solo su “base volontaria”: una scelta che il segretario generale del Bie Vicente Loscertales spiega così: “Saranno facoltativi, ma rigorosi”. E il commissario unico di Expo Giuseppe Sala aggiunge: “I Paesi esprimono interesse ad aderire al protocollo italiano”. Contro le infiltrazioni mafiose, confermate anche dalla relazione del prefetto di Milano, ad Expo bastano le buone intenzioni  di Francesca Martelli

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Intervieni a ‘Le Iene’? L’ospedale ti licenzia…(Rettifica)

prev
Articolo Successivo

Milano, scoperto codice di affiliazione dei Latin King. Trovata pistola e machete

next