Cerchiamo di mantenere la calma e partiamo da alcune certezze.

1) La grazia, per prassi consolidata, normalmente viene concessa “condizionata alla non consumazione di altri reati entro un certo tempo”, quindi è ovvio che chi ha processi pendenti deve esserne escluso…nel caso di Berlusconi è evidente che la grazia non possa essere applicata, vista la condanna per il processo Ruby (molto grave, in quanto di parla di prostituzione minorile) e gli altri procedimenti giudiziari in corso.

2) C’è già una legge che prevede l’incandidabilità per i reati passati in giudicato superiori a due anni. Ecco perchè Berlusconi – non c’è grazia che tenga – non potrà essere candidato.

3) Mercoledì 7 agosto sera la Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato si riunirà per discutere anche l’eleggibilità di Berlusconi. E noi chiediamo che venga applicata la legge 361 del 1957 che vieta che coloro che risultino vincolati con lo Stato … per concessioni o autorizzazioni amministrative di notevole entità economica” di essere eletti.

Tra l’altro ad oggi ben 248.639 cittadini hanno firmato la petizione di Micromega che chiede venga rispettata e applicata a Berlusconi. 

Per questo noi mercoledì 7 agosto alle 17.50 in poi saremo presenti davanti al Senato (P.zza Cinque Lune) con cartelli che dicono “Fuori i pregiudicati dal Parlamento” e vi invitiamo a partecipare.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Berlusconi, intervista Esposito. Ghedini invoca il Csm: “Riflessi sulla sentenza”

next
Articolo Successivo

“Berlusconi condannato perché sapeva”: bufera sul giudice Esposito. Il Pdl insorge

next