Costate e fiorentine addio, divento vegetariano! Sì ma come? Da oggi c’è una figura nuova nel campo dell’alimentazione alternativa che può aiutarvi: il Vegcoach. Si fa infatti presto a dire “abbandono la carne” ma poi la dieta di chi si nutre solo di verdure, legumi, formaggi e uova (vegetariani) o magari solo dei primi due alimenti (vegani) è difficile da portar avanti in modo corretto. Da qui l’idea della biologa Roberta Bartocci, vegana da molti anni, pronta a sostenere con tabelle alimentari e colloqui personalizzati gli aspiranti salutisti pronti a dire no alla carne. E’ ancora presto per dire se la figura del Vegcoach avrà successo, di sicuro sta aumentando – in Italia e in Europa – il numero di persone che abbandona l’alimentazione animale.

Il 6% degli italiani ha infatti scelto di diventare vegetariano (4,9%) o vegano (1,1%). Pur essendo una percentuale molto bassa rispetto al 94% degli onnivori è in aumento di due punti percentuali rispetto alla rilevazione dello scorso anno, secondo il rapporto Eurispes 2013. “Sono soprattutto le donne – si legge dal rapporto – ad essere disposte a praticare questo stile di vita, in virtù di una spiccata sensibilità per gli animali (66,7% contro il 30,8% degli uomini), mentre gli uomini scelgono di essere vegetariani o vegani prevalentemente per il benessere fisico e per la salute”. “Ho ideato la nuova figura del Vegcoach per dare risposte a tutti coloro che sono interessati a mettere in pratica la riduzione dei consumi di carne e di altri prodotti di origine animale o ad alimentarsi correttamente nell’ambito di un regime vegetariano o vegano”, spiega la dottoressa Bartocci nel suo sito. Come funziona in pratica? La nuova figura professionale vi fornirà consulenza medica per trovare la dieta adatta a voi (previa accurata visita medica) con menù dedicati. Darà poi i consigli necessari per fare la spesa nel modo giusto, tenendo in dispensa gli alimenti necessari per preparare i piatti di base della cucina vegetariana e vegana e a individuare gli strumenti per imparare ad organizzarsi in cucina. Se l’idea di cambiare alimentazione non è ancora ben radicata in voi e volete solo chiarirvi un po’ le idee non perdetevi d’animo: il sito della Vegcoach ha anche un blog pieno di consigli utili per una vita green. Magari non abbandonerete l’amata bistecca ma intanto vivrete con più consapevolezza la vostra alimentazione.

www.puntarellarossa.it

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Le ricette di Alessia Vicari, shish kebab con salsa allo yogurt

next
Articolo Successivo

Carne di cavallo, le polpette Ikea tornano anche in Italia

next