E’ apparso da Barbara D’Urso su Canale 5 come attivista del Movimento 5 Stelle, ma il signore pugliese che si è prestato al gioco del grillino in televisione si è iscritto al Meet Up giusto il 24 febbraio scorso proprio durante la trionfante campagna elettorale.

A ricavarne dall’affannosa caccia al grillino di queste giornate post elettorali è stato, in modo del tutto volontario, il signor Matteo De Vita che si è materializzato nel contenitore della tv privata spacciandosi per un pentastelluto di lunga data in collegamento da Bari. La D’Urso l’ha poi fatto dialogare e confrontare con deputati della Lega ed altri colleghi facendo fare una pessima figura al Movimento 5 Stelle. Una scenetta da degna del Grande Fratello (quello di Orwell) con una chiusura finale della D’Urso: “Venga pure in studio la prossima volta a parlare sempre che non venga espulso”.

De Vita si è iscritto al Meet Up il 24 febbraio 2013. E, a quanto pare, non rappresenta nessuno se non se stesso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Politici & clown

next
Articolo Successivo

Ruby, concussione e prostituzione scompaiono dai media

next