“Io non farò mai incontri segreti”. Il segretario della Cisl, Raffaele Bonanni, commenta seccato l’incontro segreto, rivelato da La Repubblica, tra il presidente del Consiglio Mario Monti e il segretario Cgil Susanna Camusso sulla questione dell’articolo 18. Le parti hanno smentito attraverso un comunicato stampa congiunto, ma il dubbio resta. “Ci vuole trasparenza”, ha aggiunto il numero della Cisl a margine di un vertice oggi a Roma tra Rete Imprese e sindacati (presenti le tre sigle Cgil, Cisl e Uil) . “Non mi piace che il sindacato – afferma – sia unito in piazza e disunito nelle proposte. Vado in piazza – conclude – solo con chi condivide le proposte”. E sull’ipotetico incontro aggiunge: “Non mi fa né caldo né freddo”. Susanna Camusso, leader della Cgil, invece, si rifugia in un lapidario “no-comment”. di Irene Buscemi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Discussione sul lavoro degli altri

prev
Articolo Successivo

I giovani sono davvero così deprimenti?

next