Sabato pomeriggio diverse centinaia di africani hanno sfilato per le vie del centro di Torino. L’emergenza nord-Africa ha portato in Italia circa 23mila richiedenti asilo, provenienti principalmente dalla Tunisia e dalla Libia. I rifugiati sono “parcheggiati” da mesi in strutture non adeguate alle loro necessità, in alcuni casi distanti dai centri urbani o in camere sovraffollate. Il governo Berlusconi stanziò 700 milioni di euro per l’emergenza e ora quello Monti ne ha aggiunti altri 300. Intanto i richiedenti chiedono i documenti, necessari per iniziare a lavorare. “In Libia lavoravamo – racconta un manifestante – ora siamo in Italia per colpa della guerra fatta dall’Europa. Quindi deve essere l’Europa e l’Italia a prendersi cura di noi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Monopoli, la Puglia dice no alle trivellazioni nel mare Adriatico

next
Articolo Successivo

Manifestazione Lega Nord, “Maroni è il futuro”

next