Da Partite & partiti. L’ultimo turno del campionato di serie A, lascia invariata la testa della classifica, con la Juve vittoriosa in casa del Lecce e con il Milan che vince contro l’Atalanta, grazie ad un rigore sospetto ed al solito Ibrahimovic. Dietro di loro, regge l’Udinese e frana la Lazio. Questa la lettura tecnica della giornata calcistica, mentre da un giorno e mezzo, gira su internet un video sulla partita Napoli – Lecce dello scorso 3 dicembre 2011, vinta dai padroni di casa per 4 a 2, nel quale il portiere della squadra partenopea, Morgan De Sanctis al quarto gol del suo compagno di squadra Cavani, non esulta anzi, sembra si lasci sfuggire un gesto di stizza, che lascia subito pensare a trucchi e al tormentone delle scommesse, che da mesi insegue il mondo del calcio. Commenti su commenti e se invece “fosse tutta una farsa?”. (Vedi il video integrale)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Caso Eternit, i parenti delle vittime contro il Comune di Casale Monferrato

prev
Articolo Successivo

Le reazioni alle annunciate liberalizzazioni

next