Manca una parte nello spot contro l’evasione fiscale, quella dei Parassiti dello Stato che dormono sui banchi, che giocano con iPad a nostre spese, che al ristorante del Senato della Repubblica italiana pagano il carpaccio di filetto con salsa al limone 2,76 euro, quelli indagati, quelli condannati, quelli che nessun italiano ha direttamente votato.

Non sono un evasore fiscale, sono un cittadino italiano onesto ed in questo spot promosso dal Ministero dell’Economia e dall’Agenzia delle Entrate mi sento preso in giro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tg, il pastone non muore mai
Il giornalismo sì

next
Articolo Successivo

Casta, l’affarone immobiliare del ministro Patroni Griffi

next