I testi delle prove circolano circolano a dozzine tra i candidati al concorso pubblico. Sono circa 37 mila i candidati agli esami di lingua per il reclutamento del personale docente e Ata destinato agli istituti scolastici stranieri. Davanti all’Hotel Ergife di Roma, sulla via Aurelia, i docenti aspettano di conoscere il loro destino nel caos più totale. Il presidente della della commissione rassicura: “Il concorso è senz’altro legale”. Nel frattempo, molti sfogliano i testi prima di sostenere le prove.
Di Paola Mentuccia e Paolo Dimalio
Leggi l’articolo integrale

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sottosegretario per una notte: chiamato Francesco Braga, ma era Franco

next
Articolo Successivo

Tangenti, l’imbarazzo di Formigoni: “Io e la giunta siamo estranei”

next