Durante il suo intervento di ieri nella sala plenaria dell’Iabforum, Arianna Huffington, editor in chief di Aol Huffington Post Media Group, ha parlato a lungo dei meccanismi dell’informazione online e di come sta cambiando il giornalismo classico tipico della carta stampata. Per la Huffington il futuro sarà caratterizzato da entrambe le realtà, dalla parte migliore di ciascuna di esse, nella promozione di notizie basate sui fatti e che ricerchino la verità. “La nuova forma di intrattenimento e l’espressione di sé”, ha dichiarato, ed è per questo che “le attività legate ai social media (liking, sharing, ecc) stanno superando anche Google nella capacità di generare traffico”. Sulle critiche mosse di recente a Obama, precisa: “Noi non siamo sostenitori ciechi di un personaggio politico. Diciamo le cose come stanno.” Prima del suo intervento le abbiamo fatto qualche domanda sull’enorme successo della sua iniziativa editoriale e sulla futura edizione italiana dell’HP. di Paola Porciello, video di Franz Baraggino

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

B. alla Camera per la fiducia, il Pdl minimizza

next
Articolo Successivo

Berlusconi chiede la fiducia, Bersani: “Un discorso penoso”

next