Gaffe del ministro Alfano durante la prima puntata trasmissione “Ballarò”, in onda su RaiTre. Giovanni Floris mostra un riassunto degli obiettivi di copertura previsti dalla manovra economica da 59,7 miliardi. Tra le voci elencate spicca quella relativa alla copertura di 16 miliardi assegnata al taglio delle agevolazioni fiscali. Alfano, tra le risatine del pubblico, di Bersani e di Luigi Abete, ribatte con sicumera che quei 16 miliardi “non sono necessariamente tasse” e che la riduzione delle detrazioni fiscali sono semplicemente tagli. Floris replica sornione che sono “cancellazioni di agevolazioni” e, come tali, rappresentano maggiori entrate per le casse dello Stato. Alfano insiste e polemizza e solo l’intervento finale dell’economista Vaciago riuscirà a convincerlo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Brescia, come ti umilio un uomo

next
Articolo Successivo

Tv, Formigli: “Con Piazzapulita sveleremo l’Italia peggiore”

next