La protesta di Terzigno sbarca al centro di Roma. Alle 5 di pomeriggio un blitz in piena regola, un gruppo di giovani arriva in via Poli, dove ci sono gli uffici di rappresentanza della Regione Campania nella capitale. Arrivano lanciando una decina di sacchetti neri di immondizia e poi esplodono una cinquantina di fuochi d’artificio. Proprio di fronte agli uffici della Camera dei deputati sorvegliati a pochi metri da un nutrito gruppo di carabinieri. In questo momento ci sono ufficiali dei carabinieri e artificieri, e i giovani che hanno fatto il blitz sono fuggiti verso via del Tritone, via Barberini e piazza di Spagna.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ad Acerra cronisti presi in giro e recintati

next
Articolo Successivo

Voghera, targa per i repubblichini
sulla prigione di partigiani e antifascisti

next