L’Ufficio di Presidenza della Commissione affari costituzionali del Senato, su proposta del suo Presidente, Carlo Vizzini, ha deciso di avviare la discussione generale sui ddl d’iniziativa popolare in materia di eleggibilità e voti di preferenza e in materia di parità di genere. Si tratta di provvedimenti per i quali sono state già effettuate due audizioni: quella di Beppe Grillo e quella dell’Unione Donne in Italia. Già a partire dalla seduta di domani si svolgeranno i primi interventi.

La proposta di legge di iniziativa popolare, per la quale Beppe Grillo consegnò personalmente, nel 2008, agli uffici del Senato 350mila firme, prevede la non rielezione dei parlamentari condannati in via definitiva, la reintroduzione del voto di preferenza e un mandato di massimo due legislature.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Cosentino, tensione nella maggioranza
finiani spaccati e pronti a votare sì

next
Articolo Successivo

Caro Scalfari, ma chi è il papa del Pd?

next