FQ MAgazine

Miyazaki, Sorrentino, Von Trier e Caro Diario: i 30 anni di Lucky Red. Occhipinti: “Ora un film su Stefano Cucchi”

Titoli, progetti, e numeri della casa di distribuzione italiana indipendente. Oltre 400 i film distribuiti in sala, 150 premi ricevuti, 56 milioni di spettatori negli ultimi 20 anni di rilevamento Cinetel. Senza dimenticare il nuovo fronte, fruttuoso, della produzione (Lo chiamavano Jeeg Robot è arrivato oltre i 5 milioni di euro) e lo storico allargamento della distribuzione nei multiplex che ha portato agli oltre nove milioni di incassi per Il Piccolo Principe

Film in uscita al cinema, cosa vedere (e non) nel weekend del 24 e 25 giugno

CIVILTÀ PERDUTA di James Gray, THE HABIT OF BEAUTY (I NOSTRI PASSI) di Mirko Pincelli, TRANSFORMERS – L’ULTIMO CAVALIERE di Michael Bay, PARLIAMO DELLE MIE DONNE di Claude Lelouch. Recensione, scheda e trailer

Daniel Day Lewis, addio al cinema del tre volte premio Oscar: attore icona che voleva fare l’ebanista

Figlio di un poeta e un'attrice studiava le parti meticolosamente: quando Martin Scorsese lo volle per interpretare Bill il macellaio in Gangs of New York affilò coltelli e tagliato carni per settimane. Per diventare Hawkeye de L’ultimo dei mohicani (1992) ha vissuto in mezzo a un bosco per sei mesi imparando a cacciare, pescare e a scuoiare animali

Lovers Film Festival Torino, i vincitori – La direttrice: “Mandare all’aria i confini con gioia e gayezza”

Il primo premio, quello del concorso internazionale lungometraggi, è andato The Wound del regista sudafricano John Trengove. Nel rito ancestrale di una circoncisione sulle montagne della zona del Capo, in un ambiente di mascolinità esibita e sentimenti tenuti clandestini, assistiamo a una sorta di Brokeback Mountain nero

Film in uscita al cinema, cosa vedere (e non) nel weekend del 17 e 18 giugno

LADY MACBETH di William Oldroyd, IO DANZERO’ di Stéphanie Di Giusto, UNA DOPPIA VERITA’ di Courtney Hunt, NERVE di Henry Joost e Ariel Shulman, PARIGI PUO’ ATTENDERE di Eleanor Coppola. Recensione, scheda e trailer

Globi d’oro 2017, tutti i film vincitori votati dalla stampa estera: premio alla carriera per Dario Argento

I Globi d’oro – alterego italiana dei più glamour Golden Globes – sono gli unici riconoscimenti al cinema italiano che si distanziano per originalità dai vari David di Donatello, Nastri d’Argento e Ciak d’Oro: a distinguerli è una reale genuinità di scelta, un’originalità ontologica generata dalla totale assenza di legami di qualsivoglia natura con l’industria cinematografica nostrana. In tal senso i vincitori possono vantarsi dell’unico criterio adottato dal comitato selezionatore: il merito

Parliamo delle mie Donne, il nuovo film di Claude Lelouch con la rockstar Johnny Hallyday. Clip in esclusiva

È il quarantaduesimo film del regista premio Oscar: una storia che parla di famiglia, manipolazione, perdono e amicizia. In Italia uscirà il 22 giugno

I 199 giorni del Che, il capolavoro impossibile di Francesco Rosi: “Di fronte ai politici la mafia è uno scherzo”

Nel libro edito da Rizzoli c'è la confessione spassionata del cineasta napoletano contro il politburo cubano. L'opera è una raccolta di appunti, taccuini, impressioni e ricognizioni mentre cerca di portare a termine il progetto sul guerrigliero argentino caduto in battaglia in Bolivia mentre cercava di estendere la rivoluzione in America Latina

Pierce Brosnan: “Il miglior James Bond della storia del cinema? Il mio cuore è con Sean Connery”

Il 64enne attore irlandese è l'ospite d’onore a Bologna del Biografilm Festival 2017. Lo 007 in pensione accompagna la propria moglie, Keely Shaye Brosnan, come executive producer del documentario Posinoning Paradise che denuncia i pesticidi diffusi nella terra e nell’aria delle isole hawaiane da quattro multinazionali statunitensi e svizzere

Coco, ecco la nuova magia di Pixar. Da Monster&co a Wall-E tutti i capolavori

Il genio della lampada torna a incantare. Ma stavolta la nuova magia Pixar si scopre inedita, viaggiando in un territorio finora (incredibilmente) inesplorato: quello della comunità messicana negli Stati Uniti. L’adolescente Miguel è il protagonista di Coco, titolo del nuovo film di casa Lasseter in distribuzione americana dal 22 novembre.
×

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×