FQ MAgazine

Il Premio, Alessandro Gassmann regista ispirato dal ricordo del padre Vittorio: “Commedia che ha a che fare con la mia famiglia”

Il film è interpretato da Gigi Proietti: "Gigi mi ha donato un’interpretazione sublime, sorprendente, nuova, ha fatto un grande regalo al mio film ma credo a tutto il cinema italiano"

La ragazza nella nebbia, Carrisi: “Ho convinto Toni Servillo e Jean Reno a girare il film leggendogli il libro”

Molta è l’attesa per questo importante esordio registico nel panorama cinematografico italiano, specie se accanto alla macchina da presa lo scrittore ha dichiarato di aver “invitato ad accomodarsi anche il mio angelo custode cattivo”

Made in Italy, Ligabue: “Dopo il mio concept album ho capito che doveva generarsi il terzo film”

Torna al cinema, e lo fa con il malinconico entusiasmo che nel suo universo non suona mai da ossimoro. “Non ho mai cercato copioni perché per me il cinema - dice il rocker di Correggio - nasce da un bisogno di raccontare, ed evidentemente da un bel po’ di anni questa esigenza non sembrava più prioritaria"

Carlo Verdone e la “Benedetta follia” delle donne, il film con Ilenia Pastorelli in uscita a gennaio

L'attore e regista recluta anche gli sceneggiatori del film Lo chiamavano Jeeg Robot: Ho attuato la mia rivoluzione nel cinema negli anni Ottanta, ma adesso ho bisogno di nuove energie. È fondamentale prestare attenzione ai nuovi talenti. Senza Guaglianone e Menotti non avrei mai scritto certe scene che ritengo possano funzionare molto"

Ingmar Bergman, così la Bbc ribalta uno stereotipo: non fu un regista di film crudeli ma di opere sul potere dell’amore

A dieci anni dalla scomparsa del cineasta svedese – 30 luglio 2017 – il salvagente lo lancia la pagina culturale del network britannico attraverso le parole e le riflessioni del giornalista e scrittore Benjamin Ramm

Sam Shepard, morto l’attore premio Pulitzer. Aveva 73 anni

L'attore è morto nella sua casa del Kentucky attorniato dall’affetto dei sui cari dopo una lunga lotta contro la SLA

Jeanne Moreau, morta a 89 anni l’icona del cinema francese

Il debutto cinematografico è datato 1949, in Dernier Amour di Jean Stelli, ma i ruoli più significativi, entrati a buon diritto nella storia della cinematografia mondiale, arrivano a cavallo tra anni Cinquanta e Sessanta: nel 1958 è diretta da Louis Malle ne “Gli amanti”, l'anno dopo da Truffaut in “I quattrocento colpi” e da Roger Vadim in “Le relazioni pericolose”. Tra 1961 e 1963 arrivano altri capolavori: La notta di Michelangelo Antonioni, La donna è donna di Jean-Luc Godard, Jules e Jim di François Truffaut, Il processo di Orson Welles
×

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×