FQ MAgazine

Film in uscita al cinema, cosa vedere (e non) nel lungo weekend del 1 maggio

LA GUERRA DEI CAFONI, I GUARDIANI DELLA GALASSIA. VOL. 2, CHEZ NOUS (A CASA NOSTRA), LE DONNE E IL DESIDERIO, THE CIRCLE. Anticipazioni, recensioni e trailer

Piigs, il documentario sulla crisi economica che vi farà odiare la Banca Centrale Europea

L’acronimo ideato da un giornalista dell’Economist nel 2009, ovvero i P.I.I.G.S., quegli staterelli europei inferiori dal debito pubblico insostenibile (Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia, Spagna), riecheggia come una maledizione eterna e volontaria tra le pieghe di una cronistoria “europeista” degli ultimi 25 anni mai come oggi, anno domini 2017, finita per essere sinonimo di una strana, sballata e squilibrata concezione della democrazia. Diretto da Adriano Cutraro, Federico Greco e Mirko Melchiorre, il film uscirà nelle sale italiane il 27 aprile

Film in uscita al cinema, cosa vedere (e non) nel lungo weekend del 25 aprile

LA TENEREZZA di Gianni Amelio, FAMIGLIA ALL’IMPROVVISO –ISTRUZIONI NON INCLUSE di Hugo Gelin, LE COSE CHE VERRANNO – L’AVENIR di Mia Hansen-Love, BABY BOSS di Tom McGrath, LIBERE di Rossella Schillaci, L’ACCABADORA di Enrico Pau: anticipazioni e recensioni

On the milky road – Sulla via Lattea, il ritorno di Emir Kusturica: “È un film che mi piace pensare simile ad una fiaba moderna”

Il dodicesimo film del regista serbo, di cui il FattoQuotidiano.it vi propone il trailer italiano in esclusiva, autore di capolavori come Underground e Ti ricordi di Dolly Bell?, torna nelle sale italiane dall’11 maggio 2017

Film in uscita al cinema, cosa vedere (e non) nel fine settimana di Pasqua

PERSONAL SHOPPER, PLANETARIUM, FAST AND FURIOUS 8, LASCIATI ANDARE, MAL DI PIETRE, MOGLIE E MARITO. Le recensione, la scheda tecnica e i trailer

Cannes 2017, nessun italiano in concorso. Grande attesa per i primi due episodi di Twin Peaks 3. Ecco il programma

A fare gli onori di casa sono infatti – per ora – Sergio Castellitto col suo Fortunata e l’esordiente in lungometraggio Annarita Zambrano con Aprés la guerre, entrambi in concorso nella sezione Un Certain Regard

Totò, 50 anni dopo i critici continuano a stroncarlo: “Il suo è stato brutto cinema con brutti film”

"All’interno di questi film che sono oggettivamente brutti, esclusi pochi costruiti con più abilità, ci sono pero dei momenti, parlo di cinque minuti, dove Totò dimostra la sua genialità”, spiega al FQMagazine Paolo Mereghetti. "Lui ha sofferto tantissimo il fatto che non gli offrissero film di alta qualità, ma quando li ha fatti è stato molto bravo perché ad esempio con Pasolini, che lo ha persino fatto diventare buono", afferma Roberto Escobar, critico del Sole 24Ore

Moglie e marito, risultato sconfortante: troppi errori di ridondanza del solito filmetto familiare all’italiana

La polemica di Davide Turrini
Non potendo contare ogni anno sullo strabordante made in Italy felliniano post ’89 di Paolo Sorrentino, sul falso rilancio di Cinecittà dell’era veltroniana, giusto e necessario è ricreare uno stimolo industriale che possa attirare l’interesse delle major hollywoodiane in Italia
×

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×