/ di

Augusto Sainati Augusto Sainati

Augusto Sainati

Professore universitario e critico cinematografico

Sono nato a Pisa, ho studiato a Parigi, insegno a Napoli (Storia, teoria e analisi del film all’Università Suor Orsola Benincasa). La mia vita è nomade da tanti anni come i miei interessi: forse tutto cominciò con una tournée che feci con un famoso circo, quando ero studente universitario. Vengo dalla semiotica del cinema, sono passato dalla critica, ora lavoro sull’estetica del cinema. Ho scritto di cinema in tante forme, per trasmissioni radiofoniche (Rai), giornali quotidiani (Il giornale d’Italia, Il Sole 24 ore), periodici, libri. Faccio parte del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani. Gli ultimi miei libri sono Analizzare i film (2007, scritto con Massimiliano Gaudiosi) e Il cinema oltre il cinema (2011). Ho anche curato la corrispondenza tra Federico Fellini e Tullio Pinelli (2008, Ciò che abbiamo inventato è tutto autentico). Ma ho tante altre passioni e occupazioni: in ordine sparso, il mare, l’editoria, l’arte del ‘900, Italo Calvino, una sala cinematografica che contribuisco a tenere in piedi, la pizza salsiccia e friarielli, Paul Valéry, l’arte del ‘500, Viareggio e la Versilia… Sull’arca, aspettando il diluvio, oltre ai miei figli Andrea e Marina, porterei una copia di ogni film di Alfred Hitchcock.

Blog di Augusto Sainati

Cultura - 9 dicembre 2018

Eleonora Danco, il suo è un teatro elettrico

C’è qualcosa di inquietante che unisce i tre pittori che Eleonora Danco, grande attrice-performer del teatro (e del cinema) italiano contemporaneo, cita come fonti della sua trilogia attualmente in scena al teatro India di Roma. I tre pittori sono infatti Robert Rauschenberg, fonte di dEversivo, Francis Bacon, fonte di Donna n° 4, e Jackson Pollock, […]
Cinema - 1 dicembre 2018

Torino Film Festival, ‘Ride’ di Valerio Mastandrea e il paradosso della morte senza lacrime

Ride, presentato in anteprima al Torino Film Festival e da giovedì scorso in sala, è il titolo un po’ paradossale del film di Valerio Mastandrea, attore navigato e poliedrico che, fatta eccezione per un corto del 2005, si misura ora per la prima volta con la regia. Paradossale perché il film racconta una storia in […]
Cinema - 26 novembre 2018

Torino Film Festival, l’incredibile storia dell’uomo che ha rubato Banksy

Betlemme, Palestina. Un muro divide la parte palestinese dalla zona israeliana. Molti street artists lo utilizzano per esprimere la propria solidarietà al popolo palestinese. Tra di loro, il caso più eclatante è quello di Banksy, l’artista misterioso che non si mostra, ma che lascia i segni della sua arte nelle forme più singolari. A Betlemme […]
Cultura - 19 novembre 2018

Marina Abramovic, una sua mostra non si visita. Si vive

Cinque minuti o tutta la vita. Quanto tempo si può stare a una mostra di Marina Abramovic, come quella in corso a Firenze (The cleaner, fino al 20 gennaio) nella suggestiva cornice di Palazzo Strozzi? Il fatto è che una mostra della Abramovic non si “visita”, ma si vive, “si fa” insieme a lei, alle […]
Cinema - 27 settembre 2018

‘Sembra mio figlio’ di Costanza Quatriglio, una lezione di cinema e di morale

E’ una storia di solitudine, di identità, di fuga e d’amore Sembra mio figlio, film di Costanza Quatriglio, cineasta da sempre attenta al cinema del reale. Ed è una storia che discende da una diaspora, quella del popolo Hazara, minoranza che oggi conta otto milioni di persone e che è stata massacrata fin dal 1890 […]
Cinema - 19 settembre 2018

Sulla mia pelle, il lavoro si paga. Ma il Cinema deve arrivare a tutti

Per discutere del caso del film Sulla mia pelle, che non smette di dar luogo a polemiche, partiamo da un’evidenza: il lavoro creativo deve essere pagato (come tutti i lavori, del resto). Chi fa cinema, scrive romanzi o pièces teatrali, compone musica di ogni tipo, non è un furfante che campa a scrocco, ma un […]
Cinema - 11 settembre 2018

Venezia 75: tra Netflix e realtà virtuale. Finalmente siamo tornati a chiederci cos’è il cinema

Archiviati i verdetti della giuria della Mostra di Venezia, restano alcuni segnali che l’edizione 2018 ha mandato forti e chiari. E accanto ai segnali restano anche alcune impressioni. Il primo e più evidente segnale è la vittoria di Netflix, sigillata addirittura dal Leone d’oro a Roma di Cuarón, in una battaglia simbolica che ha come […]
Cinema - 7 giugno 2018

La terra dell’abbastanza, il folgorante esordio dei fratelli D’Innocenzo

“Tutto non è abbastanza” diceva in Loro un Silvio Berlusconi infastidito e saturo, appropriandosi di una frase sentita da altri per riassumere uno stile di vita. Lì, infatti, in quel mondo splendente e rigoglioso che si fa specchio delle illusioni di chi lo vuole toccare, tutto – quel tutto che sembra così a portata di […]
Festival di Cannes 2018 - 14 maggio 2018

Cannes 2018, con Lazzaro felice la Rohrwacher unisce poesia e politica

Lazzaro felice di Alice Rohrwacher, accolto ieri molto bene alla proiezione ufficiale a Cannes, inizia con una serenata sotto la finestra di una ragazza in una campagna senza tempo e finisce con un lupo che scorrazza fra le strade trafficate di una metropoli. È nella divaricazione tra queste due realtà spaziotemporali abissalmente distanti – e […]
Cinema - 15 aprile 2018

Claudia Cardinale, ottant’anni di bellezza e libertà

Il manifesto dello scorso Festival di Cannes (il settantesimo) celebrava Claudia Cardinale, ritratta in una foto del 1959, quando l’attrice aveva ventuno anni e aveva da poco interpretato Carmelina, la sorella del gelosissimo Ferribotte ne I soliti ignoti, il primo grande film che la lanciò nel cinema italiano. Oggi, 15 aprile, Claudia Cardinale compie ottanta […]
Facce di bronzo alla Scala, a chi interessa davvero la cultura in Italia?
Babbitt, l’inarrivabile contemporaneità di Sinclair Lewis

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×