/ / di

Massimo Famularo Massimo Famularo

Massimo Famularo

Esperto di crediti bancari in sofferenza

Le opinioni espresse nel blog hanno carattere personale e non esprimono in alcun modo il punto di vista della società per cui lavoro.
Attualmente sono membro del consiglio di amministrazione di Frontis NPL e in precedenza sono stato Director per Algebris Investments.
In passato sono stato responsabile del Servizio Sofferenze del Gruppo Cariparma Credit Agricole, in precedenza Porfolio Manager per Nexenti Advisory (gruppo CIR) e prima ancora per Archon Group Italia (gruppo Goldman Sachs).
Ho lavorato anche come consulente strategico per Oliver Wyman.
Il mio profilo professionale completo è pubblico e disponibile su Linkedin.
Da diversi anni collaboro con blog di ispirazione pro mercato quali Noisefromamerika e Leoni Blog; ho un blog privato e uno su Linkiesta intitolato Apologia di Socrate.
Ero tra i primi 250 firmatari del manifesto Fermare il declino iniziativa per la quale sono stato per un anno coordinatore regionale Lombardia.
Ho scritto il libro: Le faremo sapere. Guida semiseria al mondo del lavoro.
Per completare il quadro sono nato a Sarno (SA) nel 1977, ho una laurea in Economia con Lode conseguita presso la Luiss di Roma nel 2000 (tesi in Economia Monetaria sul tasso di cambio dell’Euro) ho una moglie fantastica e due figlie meravigliose.

Blog di Massimo Famularo

Lavoro & Precari - 17 marzo 2017

Voucher, Susanna Camusso e l’economia (incompresa) dei buoni-lavoro

Nel mio ultimo post avevo avviato una riflessione sul possibile impatto delle nuove tecnologie sulla tradizionale struttura dei rapporti di lavoro dipendente. In particolare, avevo evidenziato la possibilità che la radicale riduzione nei costi di transazione tra individui, potesse indurre in alcuni processi aziendali la sostituzione di rapporti di lavoro tradizionalmente a tempo pieno, con […]
Economia & Lobby - 10 marzo 2017

Uber, se difendiamo i tassisti perché non i candelai?

Il mio ultimo post ha generato, com’era prevedibile, un’ondata di lamenti/insulti sia nei commenti che sui social network, ponendo il luce come diverse post-verità siano purtroppo largamente accettate e come invece il più rilevante trend di fondo passi quasi inosservato, nonostante rischi di rivoluzionare completamente la struttura del lavoro dipendente. Ai più sembra che la recente protesta dei […]
Economia & Lobby - 3 marzo 2017

Una modesta proposta: offrire un vitalizio ai tassisti

La protesta dei tassisti, in particolare il fatto che avendo messo a ferro e fuoco la Capitale abbiano ottenuto l’immediata solidarietà del sindaco 5 Stelle Virginia Raggi, un tavolo di trattativa accondiscendente dal governo e, in generale una certa comprensione da parte degli italiani, ci offre un’importante lezione su come funziona il nostro Paese e su quali […]
Economia & Lobby - 14 febbraio 2017

Montepaschi, perché l’analisi di Zingales non mi convince

In un recente articolo sul Sole 24 ore, Luigi Zingales è tornato sul tema della pubblicazione dei nome dei principali debitori insolventi di Monte dei Paschi di Siena descrivendo, a titolo illustrativo, un esercizio da lui compiuto sui 30 maggior debitori di Banca Popolare di Vicenza. Su questo blog avevo avanzato delle perplessità su questo tema argomentando […]
Economia & Lobby - 24 gennaio 2017

Rapporto Oxfam, è un male se poche persone hanno gran parte della ricchezza del pianeta?

Come ogni anno, in occasione dell’incontro invernale World Economic Forum, arriva anche il claim di Oxfam sulla disuguaglianza. Quest’anno, la ong, puntualmente ripresa in modo acritico dalla stampa più superficiale, ci informa che nel 2016 le otto persone più ricche possedevano la stessa ricchezza dei 3,6 miliardi più poveri del pianeta. Tralasciando per un attimo […]
Economia & Lobby - 10 gennaio 2017

Mps, altro che i cento debitori: fuori i nomi di chi ha permesso i finanziamenti

Adesso che l’entità della problema Monte Dei Paschi comincia a diventare più chiaro, si fanno sentire le grida indignate di chi vorrebbe individuare e punire i responsabili. In particolare, un utile capro espiatorio potrebbe essere costituito dai primi 100 debitori in sofferenza che “sicuramente” costituiscono dei perfidi approfittatori a cui chiedere conto del dissesto dell’istituto e […]
Economia & Lobby - 29 dicembre 2016

Mps: ora che abbiamo una banca, che cosa ce ne facciamo?

Qualcuno una volta disse “abbiamo una banca!” e la cosa non ha esattamente portato fortuna. Oggi, con riferimento al Monte dei Paschi, possiamo dirlo tutti visto che il Tesoro dovrebbe arrivare a controllare il 70% del capitale con un impegno che potrebbe aggirarsi intorno ai 6,6 miliardi (a cui vanno aggiunti altri 2,2 da conversione […]
Economia & Lobby - 23 dicembre 2016

Cosa ci insegna il caso Montepaschi

C’è una signorina molto carina che lavora in una certa filiale di Monte dei Paschi. Mia madre lo dice da anni e con carina non fa riferimento all’aspetto fisico quanto alla gentilezza e affabilità dei modi. Che poi detti toni vengano impiegati per vendere sapientemente costose polizze assicurative dai rendimenti discutibili è un altro paio […]
Lavoro & Precari - 20 dicembre 2016

Poletti, se i giovani se ne vanno il Paese non ha futuro

Secondo Giuliano Poletti i giovani che lasciano il paese “non sono necessariamente i migliori”. Questo volendo tenere fede alla immancabile rettifica del caso, perché l’affermazione iniziale faceva riferimento a “gente che è andata via e che è bene che stia dove è andata, perché sicuramente questo Paese non soffrirà a non averli più fra i piedi”. […]
Economia & Lobby - 4 ottobre 2016

Bernardo Caprotti, la sua lezione sul declino del paese

Adesso che il caparbio patron di Esselunga ha deposto le armi anche gli avversari di una vita gli rendono l’onore delle armi dalla vicenda umana e imprenditoriale di Bernardo Caprotti è possibile trarre una chiave di lettura per comprendere l’economia italiana, le ragioni della sua mancata crescita e le eventuali soluzioni per il suo rilancio. Posto […]
Precariato pubblico, la Cassazione boicotta la soluzione del problema
Voucher, governo li cancella per decreto per non fare il referendum. Gentiloni: “Così evitiamo strumentalizzazioni”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×

Garantire la libertà de ilfattoquotidiano.it costa il prezzo di un cappuccino alla settimana.
Sostieni il nostro giornalismo a 60 euro l’anno o 5,99 euro al mese.

Diventa sostenitore
×