/ / di

Giuseppe Pipitone Giuseppe Pipitone

Giuseppe Pipitone

Giornalista

Siciliano di mare aperto che si appassiona ad inspiegabili scogli, sono stato redattore de I Quaderni de L’Ora, mensile d’inchiesta palermitano erede dello storico quotidiano antimafia del pomeriggio. Dal 2010 scrivo sul Il Fatto Quotidiano, occupandomi di giudiziaria, politica, inchiesta e varia umanità. Per Editori Riuniti ho scritto Il Caso De Mauro, che poi era anche la mia tesi di laurea. Per la Rai ho realizzato Maxi +25, reportage sul Maxi Processo 25 anni dopo. Con Trattativa? Nenti sacciu! ho vinto Generazione Reporter, il premio per giornalisti emergenti ideato da Michele Santoro, mentre nel 2013 sono stato finalista del premio Roberto Morrione, sezione del premio Ilaria Alpi. Nel 2014 mi è stata assegnata la Menzione Speciale del Premio Giornalismo d’Inchiesta Gruppo dello Zuccherificio. “La Juve è in vantaggio”, è probabilmente una delle frasi più felici mai udite nella mia infanzia, alla radio e non solo. Il sogno nel cassetto? Scrivere un romanzo. Prima o poi ci proverò.

Articoli di Giuseppe Pipitone

Giustizia & Impunità - 9 dicembre 2016

Marcello Dell’Utri: “Io prigioniero che ha perso una guerra contro Silvio Berlusconi ancora in corso”

Foto Roberto Monaldo / LaPresse
01-09-2016 Roma
Politica
Carcere di Rebibbia - 40mo Congresso Straordinario del Partito Radicale
Nella foto Marcello Dell'Utri

Photo Roberto Monaldo / LaPresse
01-09-2016 Rome (Italy)
Rebibbia prison - 40th Extraordinary Congress of the Radical Party
In the photo Marcello Dell'Utri La latitanza in Libano? Solo una “gita” per verificare la possibilità di una collaborazione tra la sua fondazione e quella dell’ex presidente Gemayel. Farsi eleggere in parlamento per evitare la custodia cautelare? “Un errore perché avrei fatto meglio a farmi arrestare prima e scontare subito la condanna, quando avevo cinquant’anni; invece mi trovo qui dentro […]
Cronaca - 6 dicembre 2016

Catania, no a parto cesareo perché dottoresse non volevano fare gli straordinari: bimbo nasce con lesioni

medici 675 Dovevano fare gli straordinari per far nascere un bambino. E invece pur di non rimanere in servizio oltre l’orario di lavoro avrebbero evitato di effettuare il taglio cesareo, falsificando anche le cartelle cliniche: quel parto complesso era diventato un normalissimo travaglio. E alla fine il neonato è venuto alla luce con gravissime lesioni. Sono queste […]
Referendum Costituzionale - 5 dicembre 2016

Referendum 2016, Sicilia roccaforte del No: inutili promesse e ras acchiappavoti. Un boomerang la campagna di Renzi

Foto Palazzo Chigi/Tiberio Barchielli/LaPressepolitica2-12-2016 Palermo Matteo Renzi al teatro Politeama di PalermoDISTRIBUTION FREE OF CHARGE - NOT FOR SALE - Obbligatorio citare la fonte ©LaPresse/Palazzo Chigi/Tiberio Barchielli Tre visite in poco più di un mese, la Festa dell’Unità migrata eccezionalmente all’estremo Sud, il G7 a Taormina e una raffica di promesse: dai nuovi posti di lavoro defiscalizzati per il Mezzogiorno fino al sempreverde Ponte sullo Stretto. E poi non poteva mancare il solenne impegno antimafia: arrestare prima possibile Matteo Messina Denaro. Le […]
Referendum Costituzionale - 2 dicembre 2016

Referendum, in Sicilia l’Accozzaglia del Gattopardo spinge Renzi: dall’eterno Cardinale ai renziani dell’ultimissima ora

renzi-con-cardinale-e-faraone Il più irrequieto di tutti è anche quello che può vantare l’esperienza maggiore. Il suo nome è Salvatore Cardinale, da sempre detto Totò, viene da un paesino in provincia di Caltanissetta – Mussomeli, si chiama – e tra le altre cose nel suo passato può vantare una poltrona di ministro delle Comunicazioni occupata nei governi […]
Giustizia & Impunità - 2 dicembre 2016

Firme false, inchiesta su una lista civica di renziani a Siracusa: gli elenchi saranno sottoposti alle perizie dei pm

renzi-garozzo-675 Dopo Palermo e Bologna, l’ombra della Firmopoli elettorale si allunga anche su Siracusa. E se nei primi due casi ad essere colpiti dalle indagini sono stati esponenti del Movimento 5 Stelle, questa volta l’attenzione si concentra su una lista civica di centrosinistra. La procura di Siracusa, infatti – come ha scritto La Sicilia – ha […]
Politica - 1 dicembre 2016

Caso firme false M5s a Palermo, anche Di Vita tace davanti ai pm. Poi parla online: “Innocente, attacco pretestuoso”

di-vita-675 Loquace sui social network in silenzio davanti ai magistrati. Anche la deputata Giulia Di Vita si è avvalsa della facoltà di non rispondere davanti ai pm che indagano sulle firme depositate dal Movimento 5 stelle alle amministrative palermitane del 2012. Un interrogatorio lampo quella della parlamentare grillina, rimasta nella stanza del procuratore aggiunto Dino Petralia […]
Politica - 30 novembre 2016

Siracusa, dubbi sulle firme del sindaco Pd. Esposto in procura: ‘Moduli non originali’

elezioni_675 Settecentocinquanta firme raccolte in meno di dieci giorni per presentare la lista dei renziani duri e puri al consiglio comunale di Siracusa. Solo che a più di tre anni da quelle elezioni, il candidato numero uno di quella lista civica avanza un dubbio: “Siamo sicuri che quelle sottoscrizioni furono presentate in originale e senza alcuna […]
Politica - 29 novembre 2016

Firme false Palermo, i probiviri M5s sospendono i deputati Mannino, Di Vita e Nuti

Foto Vincenzo Livieri - LaPresse 
25-10-2016 - Roma 
Manifestazione del Movimento 5 Stelle a Montecitorio. Nella foto
Vincenzo Livieri - LaPresse 
25-10-2016 - Rome -  Italy
News
Demonstration of the 5 Stars Movement at Montecitorio Sapevano di essere indagati dalla procura di Palermo ma hanno deciso di non autosospendersi, nonostante le richieste dei vertici fossero chiare. Poi davanti ai pm si sono avvalsi della facoltà di non rispondere: una scelta comprensibile per un normale indagato, ma che entra in contrasto con il ruolo di deputato eletto dal Movimento 5 Stelle. […]
Cosa Nostra - 28 novembre 2016

Trapani, banca in amministrazione giudiziaria: “Infiltrata da Cosa nostra”

Foto LaPresse - Guglielmo Mangiapane
20/11/15 Palermo ITA
Cronaca
Conferenza stampa in merito alla maxi operazioni dei Carabinieri del gruppo di Monreale, che ha portato all'arresto di sei esponenti del cal dei cortonesi. Secondo quanto riportato dei Carabinieri, era in programma un attentato al ministro Angelino Alfano.
Nella foto: il procuratore capo di Palermo Francesco Lo Voi

Photo LaPresse - Guglielmo Mangiapane
20/11/15 Palermo ITA
News
News conference about the operation of Italian  Carabinieri that led to the arrest of six alleged mafia members who were planning an attack against Italian Minister of Interior Angelino Alfano
In the picture: Palermo Chief Prosecutor Francesco Lo Voi Centoventimila euro prelevati in contanti dalla cognata di un collaboratore di giustizia senza che nessuna segnalazione venisse inoltrata alla Banca d’Italia, conti correnti intestati a nomi di fantasia e legami neanche troppo occulti con soggetti legati a Cosa nostra. E poi un filo rosso che porta direttamente alle logge massoniche. A Trapani, nella provincia del […]
Giustizia & Impunità - 28 novembre 2016

Caso firme false M5s Palermo, i deputati Nuti e Mannino non rispondono ai pm. Indagata anche la parlamentare Di Vita

nuti-675 Quella che doveva essere la giornata più lunga della storia del Movimento 5 Stelle di Palermo, in realtà, si risolve con tre interrogatori da pochi minuti. Tanti ne sono bastati ai deputati Riccardo Nuti e Claudia Mannino per avvalersi della facoltà di non rispondere davanti ai pm che indagano sul caso delle firme false depositate […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×